Rifugio Fondovalle Sesto Home  |  deutsch  |  english

C’era una volta...

costruito con passione, gestito con amore – buono per tradizione

Gli inizi... gli eventi più importanti nella storia del Rifugio Fondovalle in Val Fiscalina...

>> continua qui

C’era una volta... costruito con passione, gestito con amore – buono per tradizione



1952 Siegfried Villgrater, che fu poi oste del Talschlusshütte, il Rifugio Fondovalle, imparò ad amare queste zone quando lavorava come giovane pastore nella Val Fiscalina.
1953 Maggio: al posto dell'odierno Rifugio Fondovalle viene costruito un piccolo "punto di ristoro". Nell'autunno dello stesso anno vengono realizzati anche il dormitorio e la cucina.
1954 La relazione tecnica sul "punto di ristoro" ne evidenzia la "toilette" esemplare: si trova a 10 metri di distanza ed è interamente in legno.
1958 I fratelli Anton e Siegfried Villgrater fanno richiesta di acquisizione del diritto di proprietà e diventano proprietari del "punto di ristoro". La loro prima iniziativa: una conduttura di acqua potabile. Da una sorgente a 300 metri di distanza scavano, a mano, la via di afflusso alla casa.
1959 Già presentano nuovi progetti alla Commissione per la Tutela del Paesaggio: alla toilette esistente si aggiunge un ripostiglio.
1960 Rosa, che allora non era ancora una Villgrater, trascorre il suo primo anno lavorativo in Val Fiscalina.
1961 Matrimonio di Siegfried Villgrater e Rosa.
1962 Nasce Herbert, il primogenito di quattro figli e attuale proprietario del Rifugio Fondovalle.
1963 L'attività è in continua crescita. Verso la fine degli anni sessanta, è talmente ben avviata che nel parcheggio attorno al rifugio si possono contare quasi 200 auto.
1971 La Val Fiscalina viene chiusa al traffico, tende e campeggi vengono vietati. Purtroppo spesso ciò che giova alla natura, va a scapito delle attività dell'uomo: in un primo tempo la gente del posto, abituata ad arrivare direttamente con l'auto, non si reca più al Rifugio Fondovalle.
1974 Siegfried Villgrater acquista 608 m² di terreno al prezzo, allora considerevole, di 3.040.000 Lire. All'acquisto segue un lungo calvario di ufficio in ufficio, finché alla fine, ma soltanto anni dopo, gli viene concesso di ampliare il vecchio rifugio.
1977 Inaugurazione del nuovo Rifugio Fondovalle, anche se Siegfried Villgrater, il proprietario, non è del tutto soddisfatto. Le molte norme delle autorità hanno fatto sì che il progetto non venisse realizzato nel modo migliore.
1983 Nasce il parco naturale delle Dolomiti di Sesto.
1984 Al Rifugio Fondovalle viene ritirata la licenza di rifugio.
1985 L'ex rifugio si trasforma in albergo a conduzione familiare.
1993 L'albergo viene dotato di telefono e di fognatura, il gruppo elettrogeno, assai poco ecologico, viene sostituito da una linea elettrica proveniente dal paese.
1995 Muore Siegfried Villgrater, per lungo tempo gestore del Rifugio Fondovalle.
1996 Segue una fase di pianificazione di un anno per ampliare il Rifugio Fondovalle e il sofisticato progetto viene approvato dalla Commissione edile di Sesto, rapidamente e senza difficoltà. Ma i lavori previsti per la primavera del 1998 non possono cominciare. Problemi legali e altre lungaggini burocratiche posticipano di ulteriori quattro anni l'inizio dei lavori.
1998 Matrimonio tra Herbert Villgrater e Maria, cameriera nel Rifugio Fondovalle dal 1986. Nascono due figli, Armin e Julia, che suggellano questa unione.
2002 I preparativi per la tanto auspicata ristrutturazione vengono conclusi, nel contempo la presa della sorgente viene adattata alle disposizioni moderne.
2003 Il 17 marzo viene demolito il vecchio Rifugio Fondovalle. L'ottima preparazione dell'architetto Bernhard Lösch e il buon coordinamento della ditta direttrice dei lavori Unionbau fanno in modo che i lavori procedano in modo rapido e lineare: già dopo tre mesi, il 21 giugno, viene inaugurato il nuovo Rifugio Fondovalle. Ragione sufficiente per festeggiare debitamente il 12 ottobre: inaugurazione e contemporaneamente 50mo anniversario di una locanda, che nel frattempo è ormai diventata parte integrante del Piano Fiscalino.
2004 Il 19 agosto, con grande dolore, porgiamo l'ultimo saluto all’oste Herbert Villgrater, venuto a mancare in seguito a breve malattia.
2007 La mattina del 12 ottobre un'enorme frana di sassi di ca. 60.000 m³ si staccò dalla Cima Una diffondendo su tutta la valle una grossa nube di polvere e detriti.
Video sulla frana di sassi della Cima Una Ecco il video con le immagini della frana 
2008-2009 fu un inverno particolarmente ricco di neve con ca. 6 m di neve fresca nella sola Val Fiscalina.
2009 Il 26 giugno 2009, a Siviglia, l'UNESCO ha inserito le Dolomiti nella lista del Patrimonio Naturale dell'Umanità.
2010 La giunta provinciale ha approvato la richiesta del parco naturale deliberando la modifica del nome “Parco Naturale Dolomiti di Sesto” in “Parco Naturale Tre Cime”.

Ospiti illustri - Dal libro degli ospiti del Rifugio Fondovalle:

Luis Trenker, Reinhold Messner, Hans Kammerlander, Christoph Hainz, Franz Klammer, Paul Breitner, il Cardinale König, Silvius Magnago, ex capo del governo provinciale, Giulio Andreotti ...

Siegfried Villgrater, il futuro gestore, come pastore delle capre nella Val Fiscalina
Il piccolo "punto di ristoro" nella Val Fiscalina 1953
Il Rifugio Fondovalle 1954
1963: L'attività è in continua crescita - il numero dei visitatori aumenta
1974: Siegfried Villgrater acquista terreno - anni dopo il vecchio rifugio viene ampliato
1995: Muore Siegfried Villgrater, per lungo tempo gestore del Rifugio Fondovalle.
1998: Matrimonio tra Herbert Villgrater e Maria, cameriera nel Rifugio Fondovalle dal 1986.
2002: I preparativi per la tanto auspicata ristrutturazione vengono conclusi.
Il 12. ottobre 2003 viene innaugurato il nuovo Rifugio Fondovalle
2004: Il 19 agosto, con grande dolore, porgiamo l’ultimo saluto all’oste Herbert Villgrater, venuto a mancare in seguito a breve malattia.
2009: un'enorme frana di sassi si staccò dalla Cima Una
2008-2009 fu un inverno particolarmente ricco di neve
Il 26 giugno 2009, a Siviglia, l'UNESCO ha inserito le Dolomiti nella lista del Patrimonio Naturale dell'Umanità.